Bit

Elogio alla lettura

Emanuele Magini (2022) lavora sul concetto di una libreria stilizzata e la riduce alla forma minima di un singolo montante metallico in acciaio armonico dotato di ripiani appena accennati e quasi impercettibili su cui appoggiare i libri preferiti. Bit è una scultura, ma anche un espositore delle proprie passioni, un segnalibro tridimensionale e fuori scala, la cui presenza nello spazio è esaltata dall’oscillazione appena accennata e dal calore della finitura in acciaio cromato lucido

Elogio alla lettura

Emanuele Magini (2022) lavora sul concetto di una libreria stilizzata e la riduce alla forma minima di un singolo montante metallico in acciaio armonico dotato di ripiani appena accennati e quasi impercettibili su cui appoggiare i libri preferiti. Bit è una scultura, ma anche un espositore delle proprie passioni, un segnalibro tridimensionale e fuori scala, la cui presenza nello spazio è esaltata dall’oscillazione appena accennata e dal calore della finitura in acciaio cromato lucido